Unmechanical android tv

Questa conversione del gioco PS Vita ha tutto: grafica 3D fantastica, giocabilità ingegnosa e intensa, e un senso di stile che fa capire che il gioco proviene dalla terra delle console. Apparentemente un gioco stealth a scorrimento laterale, CounterSpy ha anche una modalità in terza persona di shooting senza soluzione di continuità all’interno di esso. Aggiungere alcuni livelli senza tempo ed ecco che avrete un classico tra le mani.

Lucky Frame si è fatta un nome inventando il genere mash-up , e qui c’è un altro gioco che la riguarda: The Nightmare Cooperative mescola dungeon crawling vecchio stile con puzzle a scorrimento. Mentre ci si sposta attraverso ogni prigione la vostra squadra di eroi si muove insieme, significa che è necessario pianificare attentamente ogni vostro passo.

No, non è un altro clone di Minecraft . Beh, non del tutto. Mentre Block Fortress indubbiamente sfrutta lo stile artistico di Mojang e alcune delle sue idee di base, Foursaken le applica ad una miscela unica di difesa delle torri e azione in prima persona. Nonostante le evidenti influenze e alcuni bordi grezzi, non abbiamo giocato niente di simile.

Nato come adventure game in cui anche la componente puzzle trova la propria dimensione unica ed originale, Unmechanical Extended è un gioco di sicuro effetto, che ha inoltre ottenuto un Nordic Game Award grazie al suo design luminoso e di impatto, oltre all’aver portato su Playstation Network e Xbox Live un’edizione rinnovata in cui ritroviamo nuovi livelli e puzzle, nel caso in cui al giocatore non fosse sufficiente l’avventura principale.

Unmechanical Extended trova il proprio background in un ambiente alquanto inusuale, frutto di un crossover tra roccia e ferro, scelta di design che potrebbe certamente ricordare i dettami del genere steampunk . Incarneremo i panni di un piccolo robot, desideroso di uscire dal complesso siderurgico in cui è tenuto prigioniero, con suo dispiacere. La ricerca della libertà contemplerà naturalmente una sfida continua contro enigmi ambientali, che richiederanno il nostro massimo uso di memoria, intuizione e agilità mentale nel trovare vie d’uscita plausibili per il nostro protagonista.

I controlli sono intuitivi e perfettamente calibrati sui movimenti ed il framerate applicato al robot ed all’ambiente circostante, evitando spiacevoli effetti di lag, il che si sposa alla perfezione con le atmosfere in bilico tra il “creepy”, ed il dark. I nostri principali nemici saranno curiose forme di vita meccaniche, principalmente polipi dotati di zampe ingegnerizzate artificialmente, con l’aggiunta di un raggio laser traente che rappresenta un ottimo omaggio visivo ai film di fantascienza che hanno segnato i decenni passati.


Contact Us

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed et quam est. Mauris faucibus tellus ac auctor posuere.